“Using Moodle,” Second Edition: Extending the Chalk-and-Talk Classroom with the Open Source CMS

Copertina del libroNegli ultimo anni i Learning Management Systems sono diventati a tal punto maturi da essere considerati “software critici” per molti college e molte università. Tra di essi Moodle occupa un posto di assoluto primo piano. Usato in oltre 190 paesi e con un supporto di oltre 70 lingue, si adatta a siti che vanno da quello del singolo docente a quello di università con 50.000 studenti. Jason Cole (academic technology manager at San Francisco State University), coautore con Helen Foster (documentation steward for Moodle.org) della nuova edizione di Using Moodle (Second Edition, O’Reilly Community Press, US $39.99) dice: <<Moodle è l’LMS con maggiore velocità di crescita del mondo, e una moltitudine di persone sta imparando ad usarlo>>

Moodle fornisce ai docenti un potente insieme di strumenti web-based per una serie di attività, quali forum, messaggistica, test di valutazione, compiti, wiki, blog e database. A dispetto della sua disponibilità a costo zero, i suoi strumenti e le sue caratteristiche sono paragonabili a quelli dei migliori strumenti commerciali, con il vantaggio aggiuntivo di essere costruito basandosi sulle migliori e più efficaci teorie pedagogiche e della formazione, con una grande e attiva comunità di supporto.

Il libro è dedicato ai docenti che usano Moodle per insegnare o per supportare i corsi e tratta dell’ultima versione, la 1.8 in modo strettamente legato agli standard del Moodle Teacher Certification. Using Moodle è molto di più di un semplice manuale: ogni capitolo infatti include suggerimenti , studio di casi e repertorio delle “migliori pratiche” realmente adottate.

A detta degli autori Moodle offre all’insegnamento possibilità impensate anche solo pochi anni fa. Per esempio i docenti possono usare l’ambiente online per la distribuzione dei contenuti e riservare il tempo del corso in presenza per la riflessione, le domande e il problem solving. << La continua crescita del numero di installazioni contribuisce al cambiamento continuo del modo nel quale Moodle viene usato>> nota Cole. << I docenti diventano tecnicamente sempre più bravi e quindi è lecito sperare di vedere una sempre maggiore creatività nell’uso di Moodle per l’insegnamento.>>

Liberamente tradotto da WebWire – http://www.webwire.com/ViewPressRel.asp?aId=53747

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: