Un altro mondo

Perché?, si chiese. Perché? Ma ogni volta che cercava di capire, l’unica spiegazione che riusciva a darsi era una a cui aveva pensato molte altre volte. Senza che ce ne siamo veramente resi conto, un altro mondo si è sviluppato intorno a noi, pensò. E io, vivo e agisco nel mio lavoro come se fossi ancora nell’altro, in quello vecchio. Devo imparare a vivere in quello nuovo.

Mankell – Assassino senza volto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: