Gli italiani e internet

Il primo articolo che ho letto sul giornale di stamattina affronta la questione della diffusione di internet tra le famiglie italiane: sembra che il paese sia spaccato a metà e che tale spaccatura non sia destinata a ridursi nei prossimi anni. All’opposto la situazione della telefonia cellulare, diffusa ormai in modo assai capillare, con tendenza di una fascia di utenti ad eliminare la telefonia domestica fissa.

Sulle ragioni di tale fenomeno mi viene da fare una riflessione piuttosto semplice: il cellulare serve a telefonare, ovvio, lo sappiamo e lo facciamo tutti. A cosa, invece serve il computer? Non credo di sbagliare se dico che l’uso iniziale è quello “macchina da scrivere”.

Conclusione: tutti gli italiani hanno bisogno di parlare al telefono; solo la metà ha bisogno di scrivere!!

A questo punto si giustificano anche le statistiche allarmanti sull’analfabetismo di ritorno . . .

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: