Fumi sulla città

Bruciatura delle potature

A dispetto dei tentativi di ridurre l’inquinamento cittadino, polveri sottili in testa, nelle belle giornate i monti circostanti la città, i celebri monti della Conca ex d’Oro, sono costellati da numerosi e consistenti pennacchi di fumo che si sollevano dai fuochi accesi per eliminare le sterpaglie e le potature delle zone forestali. Si tratta di fuochi controllati, non c’è pericolo di incendio, e poi la stagione non è quella estiva, quando basta una raffica a far saltare il fuoco da un punto all’altro.

Qui ad essere a rischio è la salute dei cittadini: nelle giornate senza vento non è difficile vedere questi fumi intrappolati al di sotto dello strato di inversione termica sovrastante la città spandersi maleficamente sopra i palazzi. Accade soprattutto la mattina e la sera e l’odore connesso è facilmente avvertibile entrando in città.

Romantica luna pestifero smog

E’ evidente la necessità di prendere qualche provvedimento, altrimenti si vanificherà qualsiasi sforzo e qualsiasi sacrificio richiesto ai cittadini per mezzo delle misure restrittive del traffico urbano.

Bruciatura delle potature

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: